Le fibre alimentari

Definizione di fibra alimentare:

“Frazione degli alimenti vegetali resistente all'idrolisi degli enzimi digestivi”

La fibra alimentare è composta da

FIBRA IDROFILA INSOLUBILE

Cellulosa (Polisaccaridi cellulosici)
Lignina (Polisaccaridi cellulosici)
Emicellulose (Polisaccaridi non cellulosici)

FIBRA GELIFICANTE O SOLUBILE

Pectine (Polisaccaridi non cellulosici)
Gomme (Polisaccaridi non cellulosici)
Mucillagini (Polisaccaridi non cellulosici)
Polisaccaridi algali (Polisaccaridi non cellulosici)

FUNZIONI DELLA FIBRA ALIMENTARE

Previene l'iperalimentazione dando un precoce senso di sazietà
Regola le funzioni intestinali
Modula l'assorbimento dei nutrienti

MECCANISMO D'AZIONE

Non viene digerita
Elevata capacità di assorbire acqua e formare una massa viscosa
Presenza di flora fermentante nell'intestino crasso: ciò determina:
Incremento della flora batterica con aumento della massa fecale
Produzione di gas che rende le feci più morbide
Produzione di acidi grassi a catena corta e loro possibile assorbimento
Abbassamento del pH intraluminare e relativa selezione della flora batterica

AZIONI DELLA FIBRA A LIVELLO GASTRICO

Aumento del volume del bolo
Si raggiunge più rapidamente il senso di sazietà
Contenuto gastrico più viscoso: rallenta lo svuotamento dello stomaco e quindi anche la digestione e l'assorbimento dei nutrienti
Curva glicemica post prandiale abbassata

AZIONI DELLA FIBRA A LIVELLO INTESTINALE

Rende il contenuto intestinale abbondante e morbido
Accelera il transito intestinale
Interagisce con i meccanismi di digestione e assorbimento dei nutrienti:

1. sequestrando acqua rallenta le reazioni di idrolisi
2. formando gel rallenta l'incontro enzima substrato
3. diminuendo il tempo di permanenza rende l'assorbimento meno rapido e completo
Sequestra cationi Zn, Fe, Mg, Ca.
Ha un'azione disintossicane ed anticancerogena

Quanta fibra assumere con la dieta?

E' da favorire l'integrazione tramite alimenti oltre a quella dei prodotti commerciali.
L'uso indiscriminato comporta numerose controindicazioni:

infiammazione intestinale, sindromi di malassorbimento, carenze di sali,
dispepsia, meteorismo.

30-35 g/die sembrano una quantità adeguata, di cui 2/3 di fibra solubile ed 1/3 di fibra insolubile