Eleuterococco e Ginseng | Rinforzare il Sistema Immunitario

Proprietà e Benefici

Esistono evidenze scientifiche secondo le quali una specifica integrazione con ginseng ed eleuterococco, potenziati da Vitamina E, Pepe nero e Fieno greco, può risultare utile per la sinergia di tre azioni utili a proteggere l'organismo dagli stress eccessivi:

  • azione tonico-stimolante, utile per stimolare e sostenere il metabolismo ed aumentare la resistenza fisica. Ciò consente di affrontare meglio eventi particolarmente stressanti per il corpo, come attività lavorative fisicamente pesanti, sforzi fisici importanti, mancanza di riposo adeguato, ritmi frenetici, aumento dell'attività intellettiva o fisica sportiva, cambi di stagione ecc.
  • azione immunostimolante, utile per stimolare e sostenere il sistema immunitario nelle situazioni di maggior stress (malanni invernali, cambi di stagione, sport in climi particolarmente ostili ecc.). Tale azione è sinergica a quella tonico-stimolante: ricordiamo infatti come gli impegni fisici severi, incluse le attività sportive particolarmente intense, espongano l'organismo ad un aumentato rischio di infezioni.
  • azione antiossidante, utile per fronteggiare l'eccesso di radicali-liberi, che aumentano esponenzialmente durante le infezioni e gli sforzi fisici severi.

Cosa è Nectar Ginseng

Nectar Ginseng è un integratore alimentare studiato come tonico ed adattogeno, vista la presenza di estratti di piante come il Ginseng, l'Eleuterococco, il Fieno Greco ed il Pepe nero, da sempre utilizzati come validi rimedi naturali contro stanchezza, astenia, affaticamento, stress psico-fisico e depressione del sistema immunitario.

L'associazione delle suddette piante e dei relativi principi attivi,  consente quindi di combinare l'azione adattogena a quella energizzante, garantendo così una simbiosi di intervento utile a sostenere l'organismo durante i periodi di attività particolarmente intensi.

Proprietà biologiche

Al fine di comprendere meglio tutte le potenzialità di questo integratore, sarebbe opportuno esaminare le proprietà biologiche di ogni singolo elemento presente in Nectar Ginseng.

Pertanto :

  • Ginseng : pianta da sempre utilizzata nelle medicina orientale, dalle cui radici è possibile estrarre una serie di principi attivi, noti con il nome di ginsenoidi, dotati di proprietà adattogene, fondamentali nel sostenere l'attività cellulare, in particolare quella del sistema immunitario, durante periodi di forte stress psico-fisico, proprietà energizzanti, probabilmente correlate alle capacità di ottimizzare il metabolismo glucidico, rendendo più agevole l'estrazione di energia a partire dai nutrienti, proprietà ipolipemizzanti ed immunostimolanti. Particolarmente interessante è anche l'attività antiossidante, recentemente caratterizzata, che renderebbe questo prodotto utile anche nel proteggere la cellula dal deterioramento strutturale e funzionale indotto dalle specie reattive dell'ossigeno, spesso alla base di numerose patologie.
  • Eleuterococco : pianta volgarmente nota con il nome di Ginseng siberiano, dalle cui radici è possibile estrarre una serie di principi attivi, tra i quali i glicosidi o eleuterosidi, i flavonoidi ed i polisaccaridi responsabili delle proprietà biologiche della pianta. Più precisamente, oltre all'attività antiossidante sostenuta dai flavonoidi, importante nel salvaguardare l'attività cellulare nei periodi di maggiore stress psico-fisico, è possibile descrivere anche un'attività ergogenica e metabolica, molto probabilmente attribuibile agli eleuterosidi, in grado di ottimizzare il metabolismo glucidico, favorendo un riequilibrio anche della glicemia quando alterata.
    Lo stesso Eleuterococco, grazie alla presenza dei polisaccaridi, sarebbe in grado di elicitare la risposta immunitaria, sostenendo così le capacità difensive dell'organismo.
  • Pepe nero, è un pianta semirampicante perenne originaria dell'India, dai cui frutti è possibile estrarre un principio attivo definito Piperina, dotato di attività antisettica, riequilibrante e termogenica. Recenti studi dimostrano come una corretta integrazione con questa pianta, anche quando realizzata per brevi periodi di tempo, possa determinare una sensibile riduzione della fatica e dell'astenia, sostenendo le capacità energetiche.
    Interessanti sono anche gli studi,  come quelli condotti su modelli sperimentali di diabete, che dimostrano come la Piperina possa proteggere i vasi dall'azione lesiva delle specie ossidanti dell'ossigeno, salvaguardando la corretta funzionalità cardiovascolare.
  • Fieno greco: pianta appartenente alla famiglia delle Leguminose, da sempre utilizzata nella medicina tradizionale per le sue proprietà toniche, rinvigorenti ed antinfiammatorie.Le suddette attività sembrano correlarsi alla presenza di vitamine, alcaloidi, diosgenina, lecitine e mucillaggini.
    Più precisamente recenti evidenze scientifiche sostengono le proprietà antiossidanti di questa pianta, fondamentali nel prevenire il danno cellulare indotto dalle specie reattive dell'ossigeno, le proprietà metaboliche, importanti nel controllare sia i livelli di colesterolo che quelli glicemici, e quelle adattogene, necessarie a preservare le capacità energetiche dell'organismo e la funzionalità del sistema immunitario.

La combinazione delle suddette piante quindi, potrebbe garantire un netto miglioramento delle condizioni fisiche di un organismo sottoposto a stress, migliorandone le capacità performanti sia fisiche che intellettive.

Modalità d'uso

Alla luce dei dosaggi presenti in Nectar Ginseng, così come consigliato dalla casa produttrice, l'assunzione di una compressa due volte al giorno, sarebbe sufficiente a garantire l'azione biologica dei suoi principi attivi.

Sarebbe inoltre preferibile evitare l'assunzione dell'integratore nelle ore serali per evitare eventuali problemi nell'addormentamento.

Precauzioni d'impiego

E' opportuno ricordare che gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta equilibrata e di un sano stile di vita.

Particolare cautela nell'impiego di questo integratore, richiedendo il consulto del proprio medico, sarebbe necessaria nei pazienti affetti da patologie cardiovascolari e nervose, mentre il suo utilizzo risulta controindicato nei bambini, durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno.

L'abuso di questo integratore potrebbe determinare la comparsa di nausea, diarrea, sbalzi pressori, ipereccitabilità, nervosismo, tremore ed ansia.

Articoli Consigliati

Ginseng Eleuterococco Fieno Greco