Eleuterococco e Ginseng | Rinforzare il Sistema Immunitario

Proprietà e Benefici

Esistono evidenze scientifiche secondo le quali una specifica integrazione con ginseng ed eleuterococco, potenziati da Vitamina E, Pepe nero e Fieno greco, può risultare utile per la sinergia di tre azioni utili a proteggere l'organismo dagli stress eccessivi:

Cosa è Nectar Ginseng

Nectar Ginseng è un integratore alimentare studiato come tonico ed adattogeno, vista la presenza di estratti di piante come il Ginseng, l'Eleuterococco, il Fieno Greco ed il Pepe nero, da sempre utilizzati come validi rimedi naturali contro stanchezza, astenia, affaticamento, stress psico-fisico e depressione del sistema immunitario.

L'associazione delle suddette piante e dei relativi principi attivi,  consente quindi di combinare l'azione adattogena a quella energizzante, garantendo così una simbiosi di intervento utile a sostenere l'organismo durante i periodi di attività particolarmente intensi.

Proprietà biologiche

Al fine di comprendere meglio tutte le potenzialità di questo integratore, sarebbe opportuno esaminare le proprietà biologiche di ogni singolo elemento presente in Nectar Ginseng.

Pertanto :

La combinazione delle suddette piante quindi, potrebbe garantire un netto miglioramento delle condizioni fisiche di un organismo sottoposto a stress, migliorandone le capacità performanti sia fisiche che intellettive.

Modalità d'uso

Alla luce dei dosaggi presenti in Nectar Ginseng, così come consigliato dalla casa produttrice, l'assunzione di una compressa due volte al giorno, sarebbe sufficiente a garantire l'azione biologica dei suoi principi attivi.

Sarebbe inoltre preferibile evitare l'assunzione dell'integratore nelle ore serali per evitare eventuali problemi nell'addormentamento.

Precauzioni d'impiego

E' opportuno ricordare che gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta equilibrata e di un sano stile di vita.

Particolare cautela nell'impiego di questo integratore, richiedendo il consulto del proprio medico, sarebbe necessaria nei pazienti affetti da patologie cardiovascolari e nervose, mentre il suo utilizzo risulta controindicato nei bambini, durante la gravidanza e nel successivo periodo di allattamento al seno.

L'abuso di questo integratore potrebbe determinare la comparsa di nausea, diarrea, sbalzi pressori, ipereccitabilità, nervosismo, tremore ed ansia.