Aneurisma Cerebrale

Che cos'è?

Un aneurisma cerebrale è la dilatazione patologica della parete di un vaso sanguigno all'interno del cranio.

Aneurisma CerebraleSi presenta come una sorta di sacca, in comunicazione con l'arteria tramite un piccolo foro (colletto dell'aneurisma), attraverso cui passa il sangue che la riempie.

Un aneurisma cerebrale è silente o non determina sintomi evidenti. Se dovesse rompersi, la conseguenza è un'emorragia che può causare danni irreversibili al cervello, talvolta fatali.

Oggi, per fortuna, le metodiche diagnostiche e la chirurgia permettono di individuare e intervenire preventivamente sulla maggior parte degli aneurismi cerebrali a rischio di rottura.

Cause e fattori di rischio

Un aneurisma cerebrale è silente o non determina sintomi evidenti. Se dovesse rompersi, la conseguenza è un'emorragia che può causare danni irreversibili al cervello, talvolta fatali.

Aneurisma Cause e Fattori di RischioOggi, per fortuna, le metodiche diagnostiche e la chirurgia permettono di individuare e intervenire preventivamente sulla maggior parte degli aneurismi cerebrali a rischio di rottura.

In diversi altri casi, tuttavia, l'origine degli aneurismi è ancora sconosciuta.

Importanti co-fattori sono: stile di vita, fumo, abuso di alcol e droga.

Sintomi

Un aneurisma cerebrale può manifestarsi con segnali vaghi fino a quando non si rompe. Solo in alcuni casi, provoca sintomi da “effetto massa”.

La rottura dell'aneurisma può causare un'emorragia cerebrale, evento pericoloso che richiede un immediato intervento medico. Segnali d'allarme: mal di testa improvviso e lancinante, sdoppiamento della vista, nausea e vomito, perdita di coscienza, confusione, irrigidimento dei muscoli del collo e malessere generalizzato.

Altre conseguenze: ischemia cerebrale, risanguinamento, idrocefalo (accumulo eccessivo di liquido cerebro-spinale) e vasospasmo (restringimento patologico dei vasi).

Diagnosi

Trattamento

Rottura aneurisma trattamentoL'approccio chirurgico, in anestesia generale e a cranio aperto, consiste nel posizionare un'apposita microclip per chiudere il colletto dell'aneurisma ed escluderlo così dal circolo ematico.

In alternativa, il trattamento endovascolare chiude la malformazione vascolare introducendo dentro la sacca dell'aneurisma, mediante un'angiografia, filamenti metallici: si favorisce così la coagulazione del sangue.

Aneurisma coilingDopo la chiusura dell'aneurisma, è indicato l'assoluto riposo e terapie farmacologiche per favorire la coagulazione, ridurre la pressione intracranica ed evitare il vasospasmo.

In certi casi l'emorragia cerebrale iniziale è subito fatale. Altri pazienti hanno un recupero più o meno completo.