Artrosi del Ginocchio

Che cos'è?

L'artrosi del ginocchio consiste nel progressivo deterioramento della cartilagine che riveste i capi articolari di femore e tibia. Anche le ossa coinvolte nel movimento articolare fanno frizione l'una sull'altra e vengono gradualmente danneggiate.

Artrosi al GinocchioSi tratta di una malattia cronica ad evoluzione degenerativa che, nel corso del tempo, causa una crescente sintomatologia dolorosa ed una rigidità con limitazione articolare.

Ecco perché il trattamento deve essere precoce e mirato, in modo da limitare il più possibile le conseguenze della malattia.

Effetti sull'articolazione

L'artrosi può essere definita come una sorta di “usura” dell'articolazione: l'aumento dell'attrito con il movimento provoca dolore, mentre l'eccessiva produzione di liquido sinoviale da parte della capsula infiammata crea tumefazione.

Nelle fasi più avanzate della malattia:

Artrosi al Ginocchio

Cause

L'artrosi può essere primitiva, ovvero senza una causa definita, o secondaria.

L'artrosi del ginocchio secondaria è causata da deviazioni dell'asse (ginocchio varo o valgo), traumi, fratture, esiti di interventi chirurgici, pregresse infezioni articolari o altre patologie.

L'artrosi del ginocchio è una malattia tipica dell'età avanzata, che colpisce soprattutto persone oltre i 60 anni e predilige il sesso femminile.

Elementi di rischio: sovrappeso del paziente, alcune attività lavorative e predisposizione genetica.

Sintomi

Il principale sintomo con cui si manifesta è il dolore artrosico:

Artrosi al ginocchio OsteofitiIl danno articolare, oltre a causare disturbi dolorosi, può comportare un grado significativo di limitazione del movimento, rigidità, tumefazione e deformità.

Diagnosi

La radiografia standard è spesso sufficiente a diagnosticare l'artrosi del ginocchio.

I segni radiografici tipici comprendono:

Trattamento

Protesi ginocchioImpianto di una protesi: soluzione terapeutica più efficace, consente di sostituire la superficie articolare malata, oltre a determinare l'immediata scomparsa del dolore artrosico.

Artroscopia: permette di eseguire la pulizia dell'articolazione, ma in molti casi, non fa altro che ritardare l'impianto di una protesi.

Farmaci antidolorifici o antinfiammatori: possono alleviare in maniera temporanea i sintomi, ma non rappresentano una cura.

Terapia infiltrativa con acido ialuronico: migliora la sintomatologia e rallenta la degenerazione cartilaginea.

Infiltrazioni con cortisone: indicate per risolvere un quadro infiammatorio della capsula articolare.

NOTA: per i soggetti in sovrappeso è consigliato il calo ponderale e un moderato esercizio fisico.