La tecnica del massaggio shiatzu

Lo shiatzu, antica disciplina orientale (letteralmente significa "pressione delle dita"), ha effetti molto positivi sulla ricerca del benessere, sia dal punto di vista fisico che psichico. E' l'arte del "curare con il tocco delle dita". Tutti conosciamo il potere di una carezza, di un abbraccio, di un massaggio, azioni che possono alleviare stati di angoscia e sconforto, e condizioni di forte dolore fisico.

Tra i popoli orientali, lo studio della medicina si è sempre basato sull'osservazione e poi sulla pratica, un metodo che ha permesso di intuire che, come effetto indotto dalle malattie, determinati punti del corpo umano appaiono al tatto più freddi o più caldi, più solidi o più molli, e che questi punti, molto frequentemente, possono essere messi in relazione gli uni con gli altri. Da qui la convinzione che nel corpo umano l'energia vitale circoli in canali ben precisi, i "meridiani".

Dopo lunghe osservazioni, si decise di dividere il corpo umano in dodici meridiani, in cui  vennero identificati centinaia di punti (associati ad organi e porzioni del corpo ben precise). Ci si rese conto che, ogni volta che una determinata parte del corpo umano si ammalava, il punto corrispondente ne esternava il problema e che, solo agendo su tali punti, l'energia del corpo avrebbe potuto ricominciare a fluire liberamente, spazzando via anche la malattia.

Si stabilì di sollecitare questi punti con degli aghi, conficcati nella pelle per periodi più o meno lunghi (agopuntura), oppure con la semplice pressione delle dita (agopressione o shiatzu).

Quest'ultimo metodo è molto più diffuso, in quanto non presenta il pericolo di infezioni o di emorragie e può essere praticato anche da soli, su se stessi.

L'agopuntura può essere considerato soprattutto una tecnica curativa, da attuare quando il dolore si fa sentire, mentre lo shiatzu può essere utilizzato semplicemente per tenersi in forma.

Lo shiatzu dà immediato beneficio, risultando uno dei migliori mezzi per combattere lo stress. La manipolazione interviene sul sistema nervoso, soprattutto sul parasimpatico (che determina le azioni istintive ed incontrollate), inducendo uno stato di completo rilassamento, con benefici che si ripercuotono anche a livello fisico, infatti, ad una forte tensione psicologica, ne corrisponde sempre una fisica di altrettanta intensità, si pensi, per esempio, alla fastidiosa e pericolosa rigidità dei muscoli che sempre accompagna le situazioni di forte stress.