Le lipoproteine

Poiché i lipidi sono insolubili in ambienti acquosi, per essere trasportati nell'organismo necessitano di molecole che fungono da carriers, cioè da trasportatori.
Nel plasma, cioè la parte liquida del sangue, i grassi, insolubili, sono quindi presenti come composti, le lipoproteine.

Le lipoproteine sono costituite da trigliceridi, colesterolo, fosfolipidi e apolipoproteine.

Le lipoproteine vengono classificate comunemente mediante elettroforesi in base alle loro proprietà chimiche.

HDL (lipoproteine ad alta densità). Sono prodotte a livello epatico e dal piccolo intestino. Sono denominate "colesterolo buono" perché rimuovono il colesterolo dalla parete delle arterie e lo riportano, attraverso la circolazione, al fegato dove viene usato per la formazione della bile.

LDL (lipoproteine a bassa densità) e VLDL (lipoproteine a densità molto bassa) contengono una maggiore percentuale di lipidi e di colesterolo e una minore quantità di proteine.

Le lipoproteine LDL manifestano un'affinità per le cellule dell'endotelio delle arterie, liberano colesterolo in questa sede dove può essere parzialmente ossidato o partecipare ad un processo di proliferazione cellulare, da cui deriva un'alterazione funzionale della parete arteriosa e un restringimento del lume del vaso (aterosclerosi).

 

lipoproteine