Tricomoniasi - Tricomonas

Che cos'è?

La tricomoniasi è una infezione trasmessa per via sessuale causata da un protozoo chiamato Trichomonas vaginalis.

tricomoniasi Trichomonas vaginalisAl microscopio, il Trichomonas vaginalis appare come un microrganismo dalla forma ovale, dotato di flagelli e di una membrana ondulante.

Le sedi d'infezione che predilige sono la vagina, l'uretra e la prostata.

Come si trasmette?

L'infezione viene trasmessa generalmente attraverso i rapporti sessuali, ma si può anche contrarre usando biancheria e oggetti contaminati (il parassita  può vivere al di fuori del corpo fino a circa 45 minuti). È possibile anche la trasmissione verticale dalla madre al figlio.

treponema pallidumChi è a rischio?

Tutte le persone sessualmente attive possono ammalarsi.

Nella donna si riscontra più spesso in età fertile, in relazione al numero di partners sessuali e alla frequenza dei rapporti.

Sintomi

Tempo di incubazione: dai 4 ai 28 giorni

Donna

Un tipico segno clinico è la “cervice a fragola” (presenza di piccole macchie rossastre sulla cervice e sulla parete della vagina)

Uomo

Possono non manifestare i sintomi (portatori asintomatici)

Irritazione al glande

Piccole perdite uretrali

Bruciore ad urinare e durante l'eiaculazione

Possibili complicanze

Se non viene curata, possono insorgere:

In gravidanza, l'infezione è associata alla rottura prematura delle membrane, con parto anticipato.

Il neonato, a sua volta,  può acquisire l'infezione nel passaggio nel canale del parto e manifestare congiuntivite e polmonite.

Diagnosi

diagnosi tricomoniasi

La diagnosi si basa sulla sintomatologia e sull'osservazione diretta a fresco del microrganismo al microscopio, nelle secrezioni vaginali o uretrali. Gli esami colturali e i test di amplificazione per la ricerca del DNA del protozoo possono confermare la diagnosi.

Trattamento

La terapia è basata sulla somministrazione di farmaci antibiotici mirati e prescritti dal medico:

Per ulteriore sicurezza, la terapia deve essere seguita anche dal partner.

Prevenzione

L'utilizzo corretto del profilattico è un metodo molto efficace per proteggersi dalla tricomoniasi.

Inoltre, dovrebbero essere evitati rapporti sessuali occasionali o non protetti con persone infette.