Yoga

 

yoga



Lo yoga è un'antichissima dottrina indiana, le cui prime tracce risalgono addirittura a 5000 anni fa.

Fu coordinato e sintetizzato nel 200 a.C. in un trattato denominato "yogasutra". Il termine yoga deriva da yuj, parola di una antica lingua indiana, il sanscrito, che significa unire, legare.

Lo scopo dello yoga risulta, pertanto, la totale aggregazione di corpo e mente, protratta all'equilibrio dell'armonia fisica e mentale in funzione di quella spirituale, con un unione che riguarda, infatti, anche l'uomo e Dio, in considerazione di un significato ancora più profondo del termine, inteso come sinonimo di religione (religere = unire).

In Occidente lo Yoga ha cominciato ad avere una certa diffusione intorno agli anni '60, ma, soprattutto, più che per i suoi valori spirituali e filosofici, dal punto di vista del raggiungimento del benessere, vale a dire per le qualità curative, come medicina alternativa.

L'approccio deve avvenire in modo guidato ed assolutamente graduale, con l'accortezza di evitare forzature, accettando serenamente il proprio limite, infatti, uno dei principi più importanti da rispettare è quello che durante gli esercizi non si deve mai sentire dolore.

Quando si parla di comunemente di yoga, ci si riferisce all'Hatha Yoga, cioè a quello caratterizzato dalle posizioni fisiche (asanas), ma ne esistono tanti altri tipi, peraltro poco diffusi in Europa.

Lo yoga comprende:

- posture che, aumentando il flusso di energia vitale nell'organismo, coinvolgono ogni parte del corpo, distendendo le tensioni ed apportando miglioramenti anche per la salute degli organi interni;

- esercizi fisici che migliorano il tono e l'elasticità muscolare, nonché la percezione ed il controllo del proprio corpo;

- tecniche di rilassamento che aiutano la totale decontrazione fisica e psichica, utilissime contro affaticamenti muscolari e mentali e qualsiasi altro tipo di stress;

- esercizi di respirazione e tecniche di concentrazione che, insegnando a correggere il modo di respirare, spesso superficiale e breve, favoriscono l'immissione di più alte quantità di ossigeno, con miglioramenti dal punto di vista della capacità polmonare, di tutto l'apparato cardiovascolare, della pressione arteriosa, nonché, della lucidità e della percezione mentale.

La durata delle lezioni varia dai 60 ai 90 minuti, per tre o due volte settimanali, quando si è in grado di lavorare da soli, l'ottimo consiste in 30 minuti quotidiani.

Alla fine di una lezione ci si deve sentire rilassati, tranquilli e carichi di energia, sia fisica che mentale.

Molto interessanti sono i benefici dello yoga per le donne in stato di gravidanza, per la terza età, per il recupero post infortunio e per i portatori di handicap, ma anche per le malattie legate allo stress, per l'insonnia, per l'emicrania, per l'asma, per i problemi articolari e per alcune tipologie di mal di schiena.

esercizi per yoga