Antonella Lizza

Antonella Lizza è:

Campionessa Mondiale di Fitness 2002 e
Campionessa Mondiale Figure 2002 (IBFA)

Tra il suo ricco palmares spiccano inoltre anche i titoli di:

Campionessa Europea Figure '02 IBFA-WFF
Campionessa Europea di Fitness '01 IBFA
Miss World body building '98 (NBBUW)
Campionessa Italiana di Fitness '97 (IFS).

www.antonellalizza.it

Intervista ad Antonella Lizza

Signori, Antonella è campionessa del Mondo!! non vi sembrerebbe giusto che tale titolo meritasse maggior risalto tra tutti i  massmedia  italiani.

Antonella

Il nostro è veramente il Paese dove, nell'ambito sportivo, il Calcio fa da padrone incontrastato, lasciando a tutte le altre attività agonistiche soltanto le briciole, sia in termini di spazio su giornali e televisioni, e, quindi di popolarità, sia in termini di riscontri economici. Un calciatore di C2 può svolgere attività professionistica, mentre, in altre discipline, a volte ancora più dure, sia per allenamento che sacrifici, tanti campioni di valore mondiale sono persino costretti ad allenarsi di notte, o, in fretta e furia, nella pausa pranzo.

Grande merito quindi a questi atleti e ad Antonella che, spinta da enorme passione e grande determinazione (oltre che da un fisico predisposto), nonostante la quotidiana ed impegnativa attività lavorativa, è riuscita a raggiungere e a mantenere la vetta mondiale nel fitness.

Da sfatare, inoltre, per l'ennesima volta, miti del tipo "tutto muscoli e niente cervello", Antonella è laureata e svolge praticamente un attività manageriale, o "la donna troppo muscolosa perde in femminilità" (osservate attentamente le foto!).

COME È NATA LA GRANDE PASSIONE PER IL FITNESS E IL BODY BUILDING?

Quasi per caso perché mi segnai in palestra quasi su idea di un ragazzo con cui stavo in quel periodo e facevo ginnastica a corpo libero (aerobica). Però passavo sempre di fronte a una sala piena di attrezzi che durante le mie lezioni era vuota, infatti anni fa le palestre erano frequentate a giorni alterni da donne e uomini. Di nascosto ho provato a sollevare qualche peso e…..la cosa mi attirava terribilmente, proprio come i colpi di fulmine! Così chiesi di andare una volta a settimana i giorni degli uomini, ovviamente, non usavo lo spogliatoio ma potevo allenarmi in quella sala.

Poco dopo trovai una rivista di bodybuilding (una delle riviste a cui collaboro attualmente) con le foto della prima campionessa italiana e ebbi il coraggio di andare dal mio istruttore  e dire "se questa è la campionessa italiana allora posso diventarlo anche io!". Ovviamente lui mi considerò molto "sbruffona"…..il fatto che non lo credesse possibile è stata la mia molla decisiva, per carattere gli ostacoli e le sfide difficili mi stimolano e….il risultato giudicatelo voi.

QUANTE ORE SETTIMANALMENTE DEDICHI AGLI ALLENAMENTI?

Forse non ci crederete ma mi alleno tre volte a settimana per circa 90 min, includendo i questo tempo lavoro con i sovraccarichi, stretching, riscaldamento e defaticamento.

Il mio corpo ha bisogno di recuperare perché mi alleno bene e intensamente…Va considerato, però, che è tanto tempo che mi alleno e la costanza nel tempo è meglio del fare tanto in periodi ridotti. In passato mi sono allenata anche con schemi di tre giorni di lavoro e uno di recupero oppure cinque giorni a settimana e week libero oppure quattro allenamenti a settimana. Con tre allenamenti a settimana sono pronta per fare foto, esibizioni, e anche gare….(così è stato per l'Europeo) ma per il Mondiale facevo 4 allenamenti a settimana con l'aggiunta nell'ultimo periodo delle prove per la routine di ginnastica coreografica.

In ogni caso anche volendo non poso fare di più perché il mio lavoro (extra fitness) mi impegna molto.

CHE REGIME ALIMENTARE ADOTTI?

Alimentazione sana tutto l'anno con pochi grassi e zuccheri ma ben bilanciata in carboidrati e leggermente iperproteica, il sabato e la domenica mangio qualcosa di più sfizioso. Non sono a favore delle diete estreme per cui ok a yogurt, latticini magri, tonno, uova, carne, bresaola, tacchino e pasta, riso, pane integrale, frutta, verdura.  Insomma è bene variare. Ovviamente in gara le cose sono un po' diverse ma non troppo, la dieta carne e acqua non fa per me…..la ricerca della definizione estrema la vedo non vicina alla mia filosofia di atleta di fitness

HAI DOVUTO SACRIFICARE LA TUA VITA PRIVATA?

Non è facile rispondere. Sicuramente mangiare carne ai ferri mentre gli altri vanno in pizzeria può far sembrare asociali ma…..oggi non gli do peso e i miei veri amici anche. Il tempo che dedico alla palestra per me è un piacere. Nella vita mi è capitato di non essere sempre compresa rispetto alla scelta dell'agonismo oppure al come mi piace essere esteticamente ma per carattere non sono una che si fa condizionare. Intorno a me vedo gente che per fare certi lavori deve sacrificarsi di più di me e ha meno soddisfazioni…quindi il mio bilancio è positivo.

QUALI SONO STATE LE TUE QUALITA' CHE PIU' HANNO INFLUITO PER IL RAGGIUNGIMENTO DEI RISULTATI?

A livello caratteriale la "determinazione" condita da una buona dose di "testardaggine" mi hanno fatto andare avanti nel tempo consapevole che a volte certe cose, le più belle, si hanno dopo molto sacrifici. Poi la "voglia di imparare" per cui ascolto tutto e tutti, cerco sempre di andare oltre. Ma credo che il mio vero segreto sia l'"equilibrio interiore"……non sono una fissata del muscolo, non vivo solo in palestra, non conta solo il mio corpo…….Da sempre credo che il cervello governi tutto il resto e questo è la ricchezza che mi ha fatto migliorare anche a livello sportivo e mi ha permesso di avere una carriera lunghissima (20 anni di agonismo!) e in continua ascesa.

CHE CONSIGLI TI SENTI DI DARE PER CHI VUOLE AVVICINARSI ALLE GARE?

Di farlo con pazienza e con qualcuno vicino che aiuti non solo ad arrivare sul palco ma a vivere i momenti prima e quelli dopo. La gara dura un giorno e a volte per vincere si pensa di fare di tutto e qualche volta si può incontrare qualcuno che alimenta la voglia di vittoria ma non aiuta a costruire un corpo che resta nel tempo. L'agonismo è bello se non si perde di vista tutta la nostra dimensione umana,  infatti è un'esperienza molto forte a livello emotivo e psicologico oltre che atletico.

CHE COSA TI SENTI DI DIRE A COLORO CHE NON APPREZZANO TROPPO I MUSCOLI IN UNA DONNA?

Non dico nulla perché credo che ogni opinione sia soggettiva. Spero solo che non sussistano i vecchi stereotipi per cui una donna che si vuole muscolosa ha chissà quali problemi esistenziali, oppure abbia carenze, non sia femminile, sia dura e aggressiva ecc…

Poi a volte mi capita di notare qualche persona un po' scostante…….a volte è invidia, si sarò diretta, credo che alcune donne invidino certe caratteristiche del corpo delle culturiste così come alcuni uomini dicono di non apprezzarci perché in realtà hanno paura di essere loro a non piacere….potrei raccontare anche degli episodi a prova di ciò ma….lasciamo perdere.

QUALI SONO I TUOI OBIETTIVI PER IL FUTURO?

A livello agonistico credo mi sia rimasto poco……mi manca una sfida nel professionismo fitness contro le Americane ma…senza un grosso sponsor è impossibile.

In generale sto curando alcuni progetti legati al fitness per ampliare la conoscenza di questa disciplina e farla apprezzare sempre da più persone, tra queste iniziative le varie collaborazioni a riviste e magazine anche on line.

Imminente ho l'appuntamento della Fiera del Fitness a Roma www.fitnessEXPOroma.com infatti collaboro con l'organizzazione della stessa per quanto riguarda tutti gli eventi di fitness e come ufficio stampa, inoltre durante la fiera sarò coinvolta in varie iniziative anche lezioni con il pubblico.

QUAL È IL TUO SOGNO NEL CASSETTO?

Forse ne ho due o tre ma siccome nella vita ho realizzato già tanti sogni non vorrei dirli, porta bene se sono segreti, però….appena si realizza uno di questi lo dirò subito agli amici di vivailfitness ok?

Un caloroso ringraziamento ad Antonella per la sua gentilissima disponibilità

Antonio Diperna (vivailfitness.it)

AntonellaLizzaAntonella Lizza