Ipertrofia Prostatica Benigna

Definizione

L'ipertrofia prostatica benigna (IPB) è un ingrandimento volumetrico della prostata.

L'IPB è caratterizzata dalla proliferazione di natura benigna (iperplasia) delle cellule della prostata, che interessa la zona centrale dell'organo.

È comune negli uomini dopo i 50 anni ed è probabilmente legata alle variazioni ormonali.

Ipertrofia prostatica benigna

Epidemiologia

L'IPB è una patologia molto frequente, soprattutto negli uomini più anziani.

La malattia è età-dipendente: la sua manifestazione clinica avviene prevalentemente dopo i 50 anni e l'incidenza aumenta proporzionalmente con l'avanzare dell'età.

Cause

Le cause della malattia non sono ancora note.

Data la correlazione con l'età, sembra ragionevole ipotizzare che la variazione dell'assetto ormonale rivesta un ruolo importante nel favorire i cambiamenti nella struttura della ghiandola che sono alla base del suo ingrossamento.

Gli androgeni, prodotti dai testicoli, e gli estrogeni svolgono sicuramente un ruolo preminente.

Sintomi

Disturbi della fase di riempimento vescicale - SINTOMI IRRITATIVI

Disturbi della fase di svuotamento vescicale - SINTOMI OSTRUTTIVI

Possibili effetti nel lungo tempo: ritenzione acuta, infezioni dell'apparato urinario, alterazioni della vescica, formazione di calcoli, compromissione renale ecc.

Diagnosi

Diagnosi ipertrofia prostatica

Trattamento

FASE INIZIALE: terapia medica

FASE AVANZATA: terapia chirurgica