Trapianto di capelli

Caduta dei capelli - Ricrescita dei capelli - Trapianto di capelli - Minoxidil - Ciclo vitale di un capello - Finasteride -


Il trapianto di capelli è una tecnica di chirurgia estetica basata sul trasferimento di piccolissimi lembi di cuoio capelluto - con gli annessi follicoli piliferi - da una zona chiomata ad un'altra più diradata.

Il trapianto di capelli è nato più di '50 anni fa negli Stati Uniti e si è progressivamente perfezionato fino ai giorni nostri. La capacità di ridurre le aree di prelievo e sezionarle al microscopio per ottenere microinnesti di una o poche unità di follicoli, ha permesso di superare il cosiddetto "effetto bambola", che inficiava i risultati estetici rendendoli palesemente artificiali. Sono stati migliorati anche i problemi di infezioni e successiva caduta, anche grazie all'avvento di farmaci anticaduta quali la finasteride ed il minoxidil.

 

Trapianto di capelli

 

Oggi, il trapianto di capelli è uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti, in quanto rappresenta l'unica soluzione semidefinitiva per sconfiggere l'alopecia androgenetica. Questa condizione, infatti, risparmia dalla caduta le aree delle tempie e della nuca, rendendole disponibili per la donazione.

Il trapianto di capelli si può effettuare soltanto utilizzando capelli del paziente; quelli di un donatore provocherebbero infatti problemi di rigetto mentre quello di capelli artificiali è stato ormai pressoché abbandonato.

Il costo di un trapianto di capelli varia dai 3000 ai 5000 euro a seconda dell'estensione della zona da trattare. I rischi dell'intervento sono minimi, non è doloroso (è sufficiente un'anestesia locale), ma è importante rivolgersi ad un chirurgo esperto per evitare che il risultato estetico del trapianto di capelli si trasformi in una grossa delusione.