Creatina

L'integratore più diffuso e studiato - La creatina,

Ma la creatina che cos'è? La creatina a che cosa serve? La creatina funziona davvero? La creatina può dare disturbi? Come assumere la creatina?

Queste sono le domande che più frequentemente ci arrivano via e.mail sulla fantomatica creatina, ma ne arrivano veramente tante; forse la creatina non potrà risolverà i vostri problemi, ma di pubblicità e clamore ne è stato fatto parecchio.

Cominciamo da: che cos'è la creatina?

La creatina, che spesso si trova legata ad un gruppo fosforico (creatinfosfato), è una sostanza che ricopre un ruolo fondamentale nella contrazione muscolare essendo indispensabile per il ciclo energetico ADP - ATP. La necessità di utilizzare grandi quantità di ATP per unità di tempo giustifica il ricorso all'integrazione di creatina monoidrato (N.B. la legge ne permette l'assunzione di 3 grammi al giorno) che nell'organismo verrà convertita in creatinfosfato, che non è assimilabile per via orale.

Il creatinfosfato carica l'ADP (adenosindifosfato) cedendogli il gruppo fosfato e trasformandolo in ATP.

L'ATP, nel fornire energia perde un gruppo di fosfato ritrasformandosi in ADP che potrà essere di nuovo caricato per effetto del creatinfosfato.

La creatina è comunque presente in piccole quantità nella carne, ma l'integrazione (nei dosaggi previsti dalla legge) è consigliabile in tutte le specialità sportive in cui necessità un elevato turn over dell'ATP.

L'assunzione di creatina monoidrato comporta:

-aumento del contenuto totale di creatina nel muscolo;

-aumento della quantità di ATP utilizzabile;

-aumento della potenza anaerobica alattacida;

-aumento della capacità tampone con miglioramento della capacità di neutralizzare l'acido lattico (prestazioni lattacide ed aerobiche ad elevata intensità);

-aumento della risintesi di creatinfosfato nel muscolo.

VEDI LE RISPOSTE AI QUESITI PIU' INTERESSANTI SULLA CREATINA NELLA SEZIONE RISPOSTE:

informazioni sulla creatina