Rosa Canina | Antiossidanti e Vitamina C | Impiego Alimentare e Cosmetico

Rosa Canina, integratore naturale di vitamina C: affaticamento generale, stati di convalescenza, raffreddore, malattie virali, radicali liberi e sistema immunitario

In breve

La rosa canina è una delle numerosissime specie di rose selvatiche. È diffusa in tutta Europa (escluse le regioni dell'estremo nord), nell'Africa settentrionale e nell'Asia occidentale. In Italia, la troviamo (fino ai 1500 metri di quota), nei margini dei boschi, nelle macchie, negli arbusteti, nei prati, nei vigneti e nei campi; può formare siepi impenetrabili, raggiungendo anche i tre metri di altezza.

Fiorisce tra maggio e luglio (i fiori hanno un peduncolo di 1-2 centimetri, 5 petali di colore rosa e numerosi stami). Le parti utilizzate sono i cinorrondi, cioè i falsi frutti che si osservano sulla pianta, costituiti da un ricettacolo di forma ovale rosso e carnoso, contenente i veri frutti (acheni) di colore più scuro.

I cinorrondi, che vengono raccolti tra settembre ed ottobre, sono ricchissimi di vitamina C (in 100 grammi di polpa se ne trovano fino a 3 grammi). La loro parte interna, privata dei peli, viene usata per preparare marmellate, gelatine e tisane.

L'alto contenuto di vitamina C e di altre vitamine (A, B1, B2, E, P, K, PP), rendono la rosa canina un ottimo vitaminizzante, molto adatto:

La rosa canina è anche utilissima nelle ustioni, perché facilita la formazione del tessuto connettivo; in questo senso possono essere molto utili impacchi e lavaggi praticati con un infuso preparato lasciando riposare per 10 minuti 50 grammi di foglie in un litro di acqua bollente (ovviamente prima di procedere occorre filtrare e lasciar raffreddare il tutto).

Che Cos'è

La rosa canina è conosciuta per la sua straordinaria ricchezza di antiossidanti.

Non a caso, la rosa canina rientra spesso nella preparazione di infusi e decotti erboristici antiossidanti e fortificati in vitamina C naturale, e nella preparazione di cosmetici antiage.

Analisi Botanica

Famiglia

La rosa canina appartiene alla famiglia delle Rosaceae e, in Italia, è la specie di rosa selvatica più popolare e conosciuta.

Frutti

La vitamina C della rosa canina si concentra principalmente nei frutti, ricchi peraltro anche di molti altri antiossidanti.

Dal punto di vista botanico, i frutti della rosa canina sono chiamati cinorrodi: alla vista, si presentano come piccole bacche ovali, color arancio/rosso, dalla grandezza di 1,5-2 cm.

Semi

Proprio come i semi di mela, albicocca, pesca e ciliegia, anche i semi di alcune specie di rosa contengono glicosidi cianogenici, che hanno la capacità di liberare acido cianidrico altamente tossico.

Gusto

I cinorrodi, hanno un gusto piuttosto aspro e poco appetibile.

Tuttavia, possono essere consumati anche crudi, evitando di ingerire i semi all'interno del frutto.

Storia della Rosa Canina

Durante la seconda guerra mondiale, in un momento in cui la Gran Bretagna non era più in grado di importare agrumi, il governo suggerì agli abitanti di raccogliere i cinorrodi, come fonte di vitamina C.

Curiosità

Una carenza grave di vitamina C può provocare lo scorbuto, una malattia potenzialmente mortale.

Così, i frutti delle rose vennero quindi trasformati in sciroppo per essere distribuiti alla popolazione come fonte di vitamina C e altri nutrienti.

Vitamina C nella Rosa Canina

Elevato Contenuto di Vitamina C

I frutti selvatici di rosa canina apportano 426 mg di vitamina C per 100 g (o lo 0,43% in peso) 1.

Curiosità

15 grammi di frutti di rosa canina possono coprire il fabbisogno quotidiano di vitamina C di un adulto.

Tuttavia, va specificato che, essendo un prodotto vegetale, può esistere una sensibile variabilità nei contenuti di acido ascorbico, che può variare dallo 0,03 all'1,3% 2.

Una simile diversità di contenuto di vitamina C nei frutti di rosa canina può variare in base a vari elementi, come:

  • varietà;
  • clima;
  • terreno;
  • altitudine*;
  • tempo di raccolta,

*Le piante cresciute ad altitudini più elevate tendono ad avere maggiori livelli di antiossidanti 2.

Inoltre, i cinorrodi secchi possono offrire meno antiossidanti rispetto ai frutti freschi 3.

Licopene nella Rosa Canina

Elevato Contenuto di Licopene

Oltre ad apportare importanti quantità di vitamina C, nel profilo nutrizionale dei frutti di rosa canina, emerge un contenuto considerevole di licopene, con 6,8 mg per 100 g di frutto fresco 4.

Benefici del Licopene

Al licopene sono associati vari benefici:

  • è un antiossidante che aiuta a proteggere la pelle dai radicali liberi dannosi per la pelle. Secondo una revisione del 2018 di quattro studi, si è osservato che gli alimenti ricchi di licopene possono aiutare a proteggere la pelle dal sole 5;
  • una revisione del 2015 suggerisce che una maggior concentrazione di licopene nel sangue (derivato essenzialmente da un maggior consumo di alimenti che lo contengono) è associata a un minor rischio di cancro alla prostata (PCa) 6;
  • in base a quanto risulta da una revisione del 2017, sembra che aumentare il consumo di prodotti a base di pomodoro e/o integratori di licopene possa produrre piccoli effetti positivi sui fattori di rischio cardiovascolare, come i lipidi plasmatici, la pressione arteriosa e la funzione endoteliale 7.

Funzioni

Principali Benefici della Vitamina C

Grazie alle sue proprietà nutrizionali, il frutto di rosa canina viene sfruttato come alimento fonte di vitamina C.

Infatti, la vitamina C ricopre un ruolo fondamentale per preservare la salute dell'organismo umano, risultando utile per:

  • favorire una corretta funzionalità del sistema immunitario;
  • preservare la salute dei vasi sanguigni;
  • favorire l'assorbimento del ferro;
  • l'azione antiossidante;
  • ridurre l'azione nociva di additivi (es. come i nitrati, i nitriti) e altre sostanze chimiche prodotte nella preparazione degli alimenti e durante la digestione;
  • sostenere la salute dei tessuti ricchi di connettivo, come pelle, cartilagini e gengive, e vasi sanguigni (la vitamina C è importante per la sintesi di collagene).

A Cosa Serve?

Rosa Canina Come Integratore

Integratore Antiossidante

Il frutto di Rosa canina essiccato e polverizzato viene ampiamente commercializzato come integratore antiossidante, fonte di vitamina C naturale.

La rosa canina contiene 300-1200 mg di vitamina C per 100 g, con grande variazione tra le diverse specie, il più alto in Rosa nitidula 8.

Integratore per la Salute delle Articolazioni

Oltre ad aumentare l'apporto di antiossidanti, rappresenta un promettente integratore per la salute delle articolazioni, avendo dimostrato di poter alleviare i sintomi dell'artrosi.

Integratore per la Salute del Metabolismo

Secondo quando emerge da vari studi preliminari, sembra che il cinorrodo di rosa canina possa fornire benefici anche alle persone malate di diabete, ipertensione e colesterolo.

Inoltre, alcuni autori avanzano l'ipotesi secondo la quale il frutto di rosa canina possa avere un effetto anti-obesità; tuttavia, questa potenzialità richiede ulteriori conferme scientifiche.

Rosa Canina in Ambito Alimentare

I frutti della rosa canina possono essere usati per preparare vari alimenti e bevande, quali ad esempio:

  • tisane (tè e infusi);
  • marmellate;
  • gelatine;
  • sciroppi;
  • bevande alcoliche e analcoliche;
  • torte.

Alimenti Tradizionali

In Ungheria, in Romania e in Serbia, i cinorrodi vengono spesso utilizzati per la preparazione di una tradizionale bevanda alcolica chiamata pálinka.

In Serbia, gli stessi frutti possono essere utilizzati per la preparazione della cockta, una bibita nazionale slovena, analcolica e dal gusto fruttato.

Usi in Cosmesi - Olio di Rosa Canina

In cosmesi, la rosa canina viene utilizzata per il suo prezioso olio, ricavato per spremitura dei semi.

All'interno del suo olio, il fitocomplesso (l'insieme dei principi attivi) si caratterizza per:

  • provitamina A (principalmente beta-carotene);
  • acidi grassi essenziali linoleico (omega-6) e alfa-linolenico (omega-3).

Grazie a queste caratteristiche, l'olio di rosa canina viene utilizzato per la realizzazione di prodotti per la cura della pelle.

Secondo alcuni autori, l'uso di questo prodotto potrebbe giovare alla guarigione delle ferite; tuttavia, non esistono prove scientifiche affidabili che dimostrino questa ipotesi 9.

Fonte di Vitamina C Naturale

Acerola e Rosa Canina come Fonti di Vitamina C Naturale

Nella maggior parte dei casi, gli integratori di acido ascorbico vengono realizzati a partire da vitamina C ottenuta in laboratorio.

Nello specifico, la stragrande maggioranza della vitamina C utilizzata dall'industria alimentare e farmaceutica è ottenuta tramite fermentazione del glucosio, per azione controllata di ceppi batterici ottenuti attraverso tecniche di ricombinazione genetica.

Tuttavia, va specificato che la vitamina C naturale non è molto diversa rispetto a quella di sintesi.

Infatti, da vari studi si evince che non esistono differenze sostanziali in termini di capacità di assorbimento e biodisponibilità 10 della vitamina C naturale, rispetto a quella realizzata in laboratorio.

Possibili Vantaggi del "Puro e Naturale"

Anche se non esistono molte differenze tra vitamina C di sintesi e naturale, sembra che molti consumatori tendano a preferire integratori di vitamina C naturale, dunque ottenuta da fonti vegetali, per poter beneficiare anche degli altri nutrienti e delle sostanze fitochimiche presenti nell'estratto naturale.

Ad esempio, uno studio ha messo a paragone gli effetti dell'assunzione di succo di arancia rossa e acqua zuccherata, entrambi contenenti uguali quantità di vitamina C. I ricercatori hanno scoperto che il succo aveva un potere antiossidante significativamente maggiore 11.

Il Naturale è Meglio?

Chi è più attento al concetto di "naturale", tende a ricercare integratori o comunque prodotti realizzati con vitamina C ricavata da fonti naturali.

Per questo, l'impiego di estratti di acerola e rosa canina è particolarmente apprezzato, trattandosi di due fonti naturali ottimali.

Inoltre, va detto che in questo caso, oltre alla vitamina C naturale, si può trarre beneficio dall'apporto aggiunto di antiossidanti e sostanze fitochimiche, naturalmente presenti nell'estratto.

Infatti, da vari studi si è scoperto che:

  • tra sei estratti di frutta, il cinorrodo presentava la più alta capacità antiossidante 12;
  • la rosa canina è fonte non solo di vitamina C, ma contiene anche alti livelli di polifenoli, carotenoidi e vitamina E, tutti dotati di potenti proprietà antiossidanti 13, 14;
  • consumare alimenti ricchi di antiossidanti può proteggere da patologie croniche come malattie cardiache, cancro e diabete di tipo 2 15.

Indicazioni

A chi sono Indicati gli Integratori di Vitamina C con Rosa Canina?

Arricchire la propria alimentazione con integratori realizzati con vitamina C naturale (estratta per esempio da rosa canina) può essere indicato per:

  • le persone che fumano e quelle che sono esposte al fumo passivo, considerando che il fumo aumenta la quantità di vitamina C di cui il corpo ha bisogno per riparare i danni causati dai radicali liberi;
  • le persone che seguono una dieta restrittiva e che escludono vegetali freschi;
  • chi ha raffreddore o influenza: in generale, sembra che l'integrazione con vitamina C - in qualsiasi forma - possa essere utile per ridurre la durata dei sintomi del raffreddore comune, riducendone perfino la severità. Tuttavia, va detto che l'integrazione di vitamina C non sembra abbassare il rischio di ammalarsi 16;
  • gli sportivi: lo sport intenso è una condizione che richiede un aumentato apporto di vitamina C;
  • per gli anemici (anemia da carenza di ferro): in questi casi, la vitamina C pura dovrebbe essere assunta in concomitanza con pasti ricchi di ferro, secondo le indicazioni mediche.

Rosa Canina e Sistema Immunitario

Un Sostegno Naturale per il Sistema Immunitario

Alcune ricerche sugli animali suggeriscano che l'integrazione con l'estratto concentrato di rosa canina possa migliorare la funzione immunitaria.

Tuttavia, la ricerca sull'uomo lascia ancora qualche dubbio in merito 17.

Ciò che possiamo affermare con certezza, è che la vitamina C sia coinvolta nella salute del sistema immunitario per una serie di evidenze scientifiche:

  • sostiene la produzione di globuli bianchi noti come linfociti e fagociti, che aiutano a proteggere il corpo dalle infezioni 18;
  • protegge questi globuli bianchi dai danni di molecole potenzialmente dannose, come i radicali liberi;
  • è una parte essenziale del sistema di difesa della pelle: viene attivamente trasportata sulla pelle, dove può agire come antiossidante e contribuire a rafforzare le barriere cutanee 19.

Conclusioni

In generale, l'uso regolare di integratori di vitamina C sembra ridurre la durata del raffreddore comune, ma non ha efficacia preventiva perché non riduce il rischio di ammalarsi 20.

Rosa Canina e Protezione Cardiovascolare

Studi e Risultati

Sono stati eseguiti vari studi per verificare la relazione tra rosa canina e protezione del rischio cardiovascolare.

Una revisione di 13 studi ha rilevato che l'integrazione con almeno 500 mg di vitamina C al giorno era associata a:

  • una significativa riduzione del colesterolo LDL (cattivo);
  • una riduzione dei trigliceridi nel sangue,

Si ricorda che i valori di colesterolo LDL e di trigliceridi nel sangue rappresentano due fattori di rischio per le malattie cardiache 21.

Secondo uno studio di 6 settimane effettuato su 31 adulti obesi, si è messo a confronto un gruppo che ha assunto una bevanda contenente 40 grammi di polvere di frutti di rosa canina al giorno con un gruppo di controllo 22, e si è osservato che:

  • la pressione arteriosa sistolica ha subìto una riduzione del 3,4%;
  • i livelli di colesterolo totale si sono ridotti del 4,9%;
  • i livelli di colesterolo LDL "cattivo" si sono ridotti del 6,0%.

Nel complesso, il punteggio del Reynolds risk score per le malattie cardiovascolari si è ridotto del 17%.

Va detto che i benefici rilevati dallo studio dipendono sia dall'elevato contenuto di antiossidanti, inclusa la vitamina C, il beta-carotene e il licopene, ma anche dal generoso contenuto di fibre, che sembra giocare un ruolo determinante.

Rosa Canina e Diabete

Protezione dal Diabete: Studi e Risultati

In vari studi si è valutata la possibile capacità di riduzione dei livelli di zucchero nel sangue a seguito dell'integrazione con rosa canina:

  • uno studio è stato eseguito su ratti con diabete: l'integrazione con estratto di rosa canina ha abbassato significativamente i livelli di zucchero nel sangue a digiuno in questi ratti 23;
  • uno studio è stato eseguito su topi nutriti con un'alimentazione ricca di grassi: la loro dieta è stata integrata con polvere di cinorrodo per 10-20 settimane, e dopo questo periodo si è osservata una riduzione dei livelli di zucchero nel sangue, una riduzione dell'insulina a digiuno e una riduzione della crescita di cellule adipose nel fegato. In questo studio, la rosa canina ha dimostrato un effetto protettivo su importanti fattori di rischio del diabete di tipo 2 24;
  • in un altro studio condotto su adulti con obesità, l'integrazione giornaliera con polvere di rosa canina non ha avuto effetti significativi sui livelli di glucosio a digiuno o sulla sensibilità all'insulina 25.

Rosa Canina e Controllo del Peso

Produce Effetti sul Dimagrimento?

Si è valutata la presunta capacità dell'estratto di rosa canina nel controllo del peso.

Primo Studio su Topi Inclini all'Obesità

In uno studio di 8 settimane su topi inclini all'obesità, si è osservato che quelli nutriti con una dieta ricca di grassi contenente l'1% di estratto di frutti di rosa canina hanno guadagnato meno peso corporeo e grasso addominale rispetto ai topi che hanno seguito la stessa dieta senza integrazione 26.

Secondo Studio su Umani

Un altro studio eseguito sull'uomo in singolo cieco e controllato su placebo è stato eseguito su persone in sovrappeso.

In questo studio si richiedeva ai partecipanti di assumere quotidianamente 100 mg di estratto di rosa canina contenente almeno lo 0,1% di tiliroside per 12 settimane 27.

Dall'analisi, si è osservato che:

  • l'area grassa viscerale addominale è diminuita di 9,23 cm2 (rispetto a un aumento di 3,24 cm2 nel gruppo placebo);
  • il peso corporeo è diminuito di 1,4 kg (rispetto a una riduzione di 0,26 kg in coloro che assumevano placebo).

Tuttavia, nonostante le promettenti evidenze, in un altro studio che utilizzava il peso come misura secondaria non si è trovato alcun effetto di perdita di peso nelle persone obese a cui sono stati somministrati 40 g di cinorrodo ogni giorno per sei settimane 28.

Rosa Canina Contro Infiammazione e Dolore Articolare

Benefici Antinfiammatori

La rosa canina è stata valutata anche per la potenziale capacità antinfiammatoria.

Proprio per questi presunti benefici, la ricerca sta puntando sulla capacità dei cinorrodi di fornire effetti anti-infiammatori che potrebbero risultare utili quando si tratta di alleviare l'artrosi (osteoartrite) 29.

Di seguito, si riportano quattro studi:

  • In uno studio clinico randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco crossover si sono esaminati gli effetti dei cinorrodi su 94 pazienti con osteoartrosi dell'anca o del ginocchio. Metà dei pazienti hanno assunto 5 grammi di estratti di rosa canina ogni giorno per tre mesi, mentre l'altra metà ha ricevuto una quantità simile di placebo. Dopo tre settimane, il primo gruppo ha osservato una "riduzione significativa" del dolore rispetto al gruppo placebo 30.
  • Uno altro studio è stato effettuato con gruppo di controllo su persone affette da problemi di deambulazione dovuti a problemi al ginocchio: in questo studio si è scoperto che 2,25 g di polvere di rosa canina al giorno per 12 settimane possono migliorare le misurazioni dell'analisi dell'andatura, così come il grado di flessione del ginocchio durante la deambulazione 31.
  • Un altro studio della durata di 4 mesi eseguito su 100 persone con osteoartrosi ha scoperto che l'integrazione con 5 grammi di estratto di rosa canina ogni giorno può ridurre il dolore e permettere una maggiore mobilità dell'articolazione dell'anca 32.
  • In una revisione di tre studi, l'integrazione con frutti di rosa canina nelle persone con osteoartrite ha ridotto significativamente il dolore articolare. Inoltre, coloro che hanno ricevuto il supplemento avevano il doppio delle probabilità di segnalare livelli di dolore migliorati, rispetto al gruppo placebo 33.
  • Altri studi hanno riportato buoni risultati nella riduzione dei sintomi dell'osteoartrite e dell'artrite reumatoide, inclusi un miglioramento del dolore e della rigidità articolare 34, 35. Tuttavia, in uno studio che utilizzava 10,5 g di polvere di rosa canina al giorno per un mese non è stato rilevato alcun beneficio per l'artrite reumatoide 36.

Conclusioni

Sulla base di prove preliminari, l'integrazione con frutti di rosa canina in dosi da 2.500 mg due volte al giorno sembra fornire lievi benefici nell'alleviare i sintomi dell'osteoartrite rispetto al placebo.

I benefici sembrano essere più evidenti con un tempo di somministrazione più lungo.

Rosa Canina e Bellezza

Bellezza della Pelle

Per la sua ricchezza in termini di vitamina C, la rosa canina viene spesso utilizzata come fonte naturale per la realizzazione di creme o altri cosmetici di bellezza 37.

Infatti, la rosa canina:

  • grazie alla vitamina C, ha dimostrato di promuovere la sintesi del collagene e proteggere le cellule della pelle dai danni del sole;
  • contiene il carotenoide astaxantina, che può avere effetti additivi anti-invecchiamento, aiutando a prevenire la frammentazione del collagene 38, 39.

Approfondimento: Risa Canina e Astaxantina

Uno studio in doppio cieco, ha confrontato la capacità della polvere di rosa canina rispetto all'astaxantina di migliorare i segni dell'invecchiamento, comprese le rughe.

Le persone sottoposte al test avevano un'età compresa tra 35 e 65 anni e rughe sul viso, e sono state divise in due gruppi.

Al primo gruppo è stato chiesto di consumare un prodotto standardizzato a base di rosa canina (3 g) mentre l'altra metà ha assunto astaxantina (4 mg).

In entrambi i gruppi di integrazione, i soggetti hanno riferito autovalutazioni positive del miglioramento estetico.

Il gruppo rosa canina ha mostrato miglioramenti statisticamente significativi nelle rughe delle zampe di gallina, nell'idratazione della pelle e nell'elasticità; risultati simili sono stati osservati anche nel gruppo dell'astaxantina 40.

Dosaggio

Una dose standard di rosa canina (polvere di frutto essiccata) può variare da 3 a 5 grammi al giorno, suddivisa in due dosi.

Se ne consiglia l'assunzione prima o durante i pasti.

Avvertenze e Controindicazioni

Avvertenze

Prima di assumere un integratore di rosa canina si consiglia di leggere le avvertenze riportate sulla confezione:

  • Non superare le dosi consigliate in etichetta, o raccomandate dal medico o dal farmacista.
  • Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni.
  • La rosa canina e gli altri integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.
  • L'assunzione di rosa canina in presenza di situazioni particolari o se si sta seguendo una terapia farmacologica è consigliata solo sotto controllo del medico che, conoscendo il quadro clinico del Paziente, saprà dare i migliori consigli.

Controindicazioni

Non esistono controindicazioni particolari legate all'assunzione di rosa canina.

In generale, l'integrazione di rosa canina è da considerarsi generalmente controindicata nei casi di ipersensibilità (allergia) al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti del prodotto.

Effetti Collaterali

La Rosa Canina Fa Male?

La rosa canina si può considerare sicura e ben tollerata, anche a dosi elevate.

Nei soggetti sani non sussistono particolari pericoli di effetti collaterali.

Tuttavia, con l'ingestione di 40 g di estratto di rosa canina attraverso una bevanda assunta quotidianamente per sei settimane 41, sono stati osservati effetti collaterali gastrointestinali come diarrea, feci molli e costipazione persistente.


Rosa canina (Rosa canina) Gemmoderivato analcoolico da giovani getti freschi NATURALMA | Estratto liquido gocce 100 ml | Integratore alimentare | VeganoPrezzo:15,90€Offerta e RecensioniRosa canina (Rosa canina) giovani getti freschi Gemmoderivato, estratto concentrato 1:40. 100% naturale, analcoolico (senza alcool) e senza zuccheri. Adatto anche per donne in gravidanza o allattamento e per bambini. Notificato come integratore alimentare in Italia al Ministero della Salute. Made in Italy.
Rosa canina (Rosa canina) frutti Tintura Madre analcoolica NATURALMA | Ricca di Vitamina C| Estratto liquido gocce 100 ml | Integratore alimentare | VeganoPrezzo:14,90€Offerta e RecensioniRosa canina (Rosa canina) frutti Tintura Madre, estratto concentrato 1:5. 100% naturale, analcoolica (senza alcool) e senza zuccheri. Ricca di Vitamina C. Adatta anche per donne in gravidanza o allattamento e per bambini. Notificata come integratore alimentare in Italia al Ministero della Salute. Made in Italy.
Rosa Canina Cruda Biologica in Polvere 1Kg. Naturale e Pura da Bacche di Rosa Canina Bio, Cinorrodo macinato intero. Ricca di Vitamina C, ideale per Infusi, Tisane e Frullati. NaturaleBioPrezzo:19,99€Offerta e RecensioniCOS’È LA ROSA CANINA: La rosa canina è un’antichissima specie di arbusto spinoso, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, e cresce spontaneo in molte parti del mondo. Si tratta di una pianta che si adatta bene ad ogni terreno e condizione climatica. Le sue bacche vengono usate molto in cucina e sono sempre più apprezzate per le loro proprietà.