Ginseng - Efficace Aiuto Sessuale per l'Uomo

Cosa è il Ginseng

Con il termine Ginseng, si intende comunemente il Panax Ginseng, noto anche come Ginseng Coreano, distinguendolo così dall'Eleutherococcus senticosus, conosciuto come Ginseng Siberiano.
Il P.Ginseng è una piccola pianta dell'est-asiatico, oggi coltivata anche in Cina e Giappone, dalle cui radici e dai cui frutti è possibile estrarre una serie di principi attivi dotati di diverse attività biologiche.
Tradizionalmente utilizzata in medicina tradizionale cinese, soprattutto per le spiccate doti adattogene, l'uso del P.Ginseng si è ampiamente esteso anche al mondo occidentale dove vengono particolarmente apprezzate le proprietà tonico-rinvigorenti.
Tra i principali protagonisti dell'attività biologica del P.Ginseng è sicuramente doveroso citare i ginsenosidi, piccole molecole appartenenti alla grande famiglia delle saponine o glicosidi triterpenici.

Il Panax Ginseng è realmente utile in corso di disfunzione erettile?

Da oramai diversi anni il P.Ginseng è rientrato a pieno titolo tra i rimedi fitoterapici utili in corso di disfunzione erettile.
Le già note proprietà tonico-rinvigorenti, anche sulla funzione sessuale, da secoli utilizzate in ambito tradizionale, hanno ritrovato un importante riscontro scientifico in medicina moderna.
Secondo diversi autori infatti l'assunzione di Ginseng determinerebbe:

Al contrario di quanto inizialmente si pensasse, il P.Ginseng non avrebbe invece alcun tipo di attività nei confronti dell'equilibrio ormonale, mantenendo invariate così le concentrazioni di ormoni androgeni.

Quali sono i benefici osservati dopo assunzione di P.Ginseng sulla funzione sessuale?

Il P.Ginseng è uno dei pochi rimedi fitoterapici a fregiarsi di una vasta letteratura in merito, non solo sperimentale ma anche di natura clinica.
Secondo i diversi studi, l'adeguato uso di P.Ginseng, assunto per os, determinerebbe in pazienti affetti da disfunzione erettile di gradio medio-moderato:

Il tutto si tradurrebbe inevitabilmente in un incremento del numero dei rapporti settimanali intercorsi, in un aumento del grado di soddisfazione sessuale e in un miglioramento generale dello stato psico-fisico del paziente.
Queste importantissime reazioni, tali da attribuire al P.Ginseng un reale ruolo terapeutico nei confronti della disfunzione erettile, si sarebbero tutte realizzate in un contesto di elevata sicurezza e tollerabilità, pertanto privo di reazioni avverse.

Quali sarebbero le dosi efficaci di P.Ginseng in corso di disfunzione erettile?

Nonostante, in via del tutto generale, sia difficile definire a priori un dosaggio efficace, sicuro e riproducibile di P.Ginseng, vista la presenza di vari formati, titolazioni e modalità d'assunzione, dai trials clinici effettuati emergerebbero dei range di ferimento opportuni.
Secondo gli autori l'assunzione di 1-3 g giornalieri di estratto secco di radici e frutti, suddivisi in almeno tre somministrazioni giornaliere, risulterebbe utile già in poche settimane di trattamento, circa 4/8, nel migliorare apprezzabilmente i segni della patologia di base.

Quali sono gli effetti collaterali del P.Ginseng?

L'utilizzo di P.Ginseng, soprattutto nel trattamento della disfunzione erettile, si è rivelato sicuro e ben tollerato.
Tuttavia l'eventuale inadeguatezza delle dosi o dei tempi di somministrazione, potrebbe determinare l'insorgenza di:

Quali precauzioni seguire per minimizzare i rischi legati all'assunzione di P.Ginseng?

Nonostante l'uso di P.Ginseng si sia rivelato generalmente sicuro, la presenza di alcuni principi attivi pone la necessità di rispettare alcuni specifici accorgimenti.
Più precisamente, al fine di ridurre i possibili effetti collaterali, sarebbe utile:

 


Speciale Disfunzione Erettile

Dai sintomi e dalle cause dell'Impotenza alle Cure Naturali per Combatterla. Seleziona il Tuo Argomento: