Cellulite ed elettrostimolazione

Domanda: Dimagrire cosce e glutei e combattere la cellulite

Buon giorno, innanzitutto complimenti per il sito:super interessante. Approfitto di voi per avere un consiglio circa il mio problema di sempre: come faccio a dimagrire su glutei e cosce?
(ultimamente ho anche un nuovo punto di cruccio: la pancetta) e a combattere al cellulite?
Ho 28 anni, lavoro come impiegata, quindi conduco una vita piuttosto sedentaria; cerco però di fare attività fisica facendo corse in bici della durata media di circa un ora, con frequenza cardiaca media sui 130/135 battiti per circa 2/3 volte la settimana, o, se il tempo non permette le uscite in bici, facendo ciclette per circa  40 minuti con frequenza cardiaca media sui 125 battiti sempre per 2-3 volte la settimana.
Inoltre per cercare di aumentare il risultato, durante gli esercizi indosso quei pantaloncini cosiddetti dimagranti che fanno sudare moltissimo e (dicono) bruciare più grassi.
Cerco di curare l'alimentazione evitando cibi grassi (colazione: yogurt e cereali integrali + tè; metà mattina: frutta; pranzo: pastasciutta e verdura; cena: carne magra pollo o vitello per lo più ai ferri (3 volte alla settimana) o uova (1 volte alla settimana)  o pesce (2 volte alla settimana) o pizza (volte alla settimana).
Nonostante tutti i miei sforzi costanti durante tutta la primavera e l'estate, oltre a non aver perso nemmeno un chilo, neppure la mia circonferenza cosce è minimamente diminuita (se non di quel cm, cm e mezzo, che va e viene a seconda della maggiore o minore ritenzione idrica), e
nemmeno il mio "sederone" si è rassodato un granché.
Che cosa mi consigliate di fare?
Forse la ciclette e la bici non servono al mio problema? stavo pensando di dedicarmi al jogging o usare il mio vecchio ministepper, mi potrebbero servire?
Vi ringrazio molto per la gentile attenzione prestatami.
Cordiali saluti


La risposta di vivailfitness.it

Per combattere la cellulite ed attaccare la massa grassa depositata su cosce e glutei è sicuramente necessario agire su più fronti:

- l'alimentazione (da questo punto vista possiamo notare che applichi una dieta dissociata, ovvero carboidrati a mezzogiorno e proteine alla sera, può andare bene, a patto che vengano rispettate le corrette combinazioni alimentari, ma, oltre a ruotare ed alternare spesso i cibi, può risultare spesso vantaggioso mutare anche ogni tanto il modo di alimentarsi, purché ci si rivolga a regimi dietetici corretti, e non alle diete improvvisate ed assurde, tipiche, per esempio, dei magazine di grande diffusione, una valida alternativa potrebbe essere la dieta a zona, che, frequentemente, soprattutto per perdere grasso, permette ottimi risultati);

- l'attività fisica e sportiva (il movimento è salute e benessere, ma anche mezzo per raggiungere gli obiettivi estetici che ci proponiamo, per le tue esigenze il nostro consiglio è di svolgere quasi quotidianamente un lavoro atletico aerobico, ma intenso, alternando ciclette o spinning, stepper, corsa a piedi, nuoto o acquagym, stretching o yoga e lavoro con i pesi; variare l'attività offre la possibilità di sfruttare il vantaggioso effetto degli stimoli diversificati che non permettono al nostro organismo di adattarsi allo sforzo; per quanto riguarda l'intensità sarebbe opportuno lavorare con una frequenza cardiaca di base con coefficiente allenante di 0,65, applicando le tecniche, per esempio, dello spinning e, per quanto riguarda la corsa, del fartlek, che prevedono cambi di intensità continui durante il medesimo allenamento, con ritmi cardiaci in continua variazione; l'attività fisica, per addurre i risultati sperati, deve essere praticata con assoluta dedizione e costanza, integrandosi perfettamente con il proprio stile di vita; un esempio di ideale pratica settimanale può essere questo: lunedì ciclette, spinning o bicicletta, almeno 45 minuti con continui cambi di intensità con coefficienti allenanti per la frequenza cardiaca da 0,65 a 0,85; martedì pesi - vedi articolo -  o ginnastica per cosce e glutei + addominali; mercoledì corsa a piedi, 20 minuti regolare + 20 minuti di fartlek, o stepper, almeno 40 minuti con continui cambi di intensità con coefficienti allenanti per la frequenza cardiaca da 0,65 a 0,85; giovedì nuoto o acquagym; venerdì alternando una settimana come lunedì, una come martedì e una come mercoledì; sabato stretching o yoga o elettrostimolazione; domenica riposo);

- la medicina naturale (ti consigliamo di leggere i nostri articoli relativi all'Erboristeria, alla Fitoterapia e ai Rimedi Naturali);

- la fisioterapia e la massoterapia (vedi Elettrostimolazione e Linfodrenaggio).